fav
Artista:
Genere:
Date:
Titolo / Artista
Date
 Genere 
Intervista con i girugamesh al VROCK FESTIVAL 2011
Date: 2012.03.01
 Intervista 
Artista:   girugamesh  
 
I Girugamesh hanno partecipato per la prima volta quest’anno al V-ROCK FESTIVAL e Nippon Project ha avuto la possibilità di intervistarli dopo la loro performance.

NP: Questa è stata la prima volta che avete partecipato al VROCK FESTIVAL. Com’è stato?
Shuu: Siamo stati capaci di essere uniti come band e abbiamo avuto bei momenti. Anche se è stato molto presto nel pomeriggio, molti fan ci hanno guardato; penso che siamo stati capaci di fare una performance interessante. Abbiamo anche fatto la canzone tema del VROCK, in modo da permettere a tutti di esserci.
Nii: Dal momento che non facevamo live da un po’, avevamo molte cose che si erano accumulate e che avevamo voglia di comunicare e che ci hanno fatto sentire molto bene.
Satoshi: Credo che eventi come questo, dove una serie di band molto diverse tra loro si esibiscono, è particolarmente bello dimostrare ciò che sappiamo essere nei nostri live.
Ryo: Io la penso come gli altri, ma dico semplicemente che ho avuto un bellissimo periodo.

Quest’anno avete fatto il vostro quinto album “GO”, il singolo digitale “Pray” e “Future” che è stato scelto come theme song per “Naruhodo! Naraberu Nihon to Russia”. Potreste dirci qualcosa di ciò che personalmente pensate di ogni uscita?
Shuu: Dal momento che Pray era un singolo digitale, l’abbiamo fatto in modo da coinvolgere nel terremoto tutto il resto del mondo, per ottenere del supporto per il Giappone. Future è la theme song per l’evento che ha unito Giappone e Russia.

Dopo l’uscita di GO, avete fatto il tour in Giappone, prima di andare in Europa e dopo in America. Potreste dirci il vostro ricordo preferito sia dal tour europeo che da quello americano?
Shuu: E’ stato il nostro primo tour americano, e il live a New York è stato esplosivo. Posti dove non ero mai stato, come Philadelphia, Boston, New York o Washington DC e i fans erano a ogni nostra tappa.

Avete mangiato I cheesesteaks a Philadelphia?
Shuu: Certo!
Satoshi: Sono veramente buoni! Pieni di calorie.
Shu: No calorie no vita!

Qual è la città preferita di ognuno di voi e perché?
Ryo: A me è piaciuta New York
Nii: E’ stata anche molto fresca
Ryu: Penso che per me è stata New York. Abbiamo potuto vedere la Statua della Libertà e fare un giro in traghetto nella baia, girandole intorno e vedendo quanto fosse grande. Abbiamo potuto vedere cose che prima avevamo visto solo in tv ed è stata un’esperienza veramente bella.

Questa volta avete avuto quattro tappe in America; ci sono dei posti che non avete potuto raggiungere e dove vi piacerebbe andare la prossima volta?
Shuu: Noi vorremmo andare per tutto il Nord America e il Canada, da New York a Los Angeles. IL LIVE TOUR.

Non c’è molto in mezzo, ma…
Shuu: Niente! Quindi possiamo saltarlo?
Satoshi: E com’è chiamato ciò che c’è in mezzo?
Il Midwest
Ryo: (in inglese) Midwest?
Satoshi: Ci sono montagne?
No, è principalmente pianeggiante
Shuu: Quindi è calmo?
E’ una zona chiamata Tornado Alley, quindi è a modo suo pericolosa! (ride)
Shuu: Tornado??
Ryo: È per questo che è separata (ride)
Shuu: Al diavolo, andiamo anche lì, in mezzo ai tornado!!

Potete dirci qualcosa in più a proposito di “13” ?
Satoshi: Tutti noi membri abbiamo deciso che se avessimo fatto questa cosa di 13 giorni, ci saremmo distinti. E chiunque avrebbe pensato che probabilmente fossimo dei perfetti idioti. Ma alla fine…ho pensato che fosse una cosa molto “girugamesh” da fare. (ride)

E’ successo qualcosa di particolarmente interessante nel backstage oggi?
Ryo: Niente, proprio niente. (ride)
Nii: No… sul serio
Shuu: Ognuno ora è super stanco…è stato più come “oh, dovete fare il live, ok andiamo!” e cose del genere (ride)
Satoshi: Ci siamo tutti svegliati alle 5, quindi il nostro livello di mancanza di sonno è tipo…
Nii: Ma abbiamo un sacco di amici in arrivo, quindi dobbiamo svegliarci un po’

Per quanto riguarda gli altri gruppi, Nii e Ryo recentemente hanno scritto che hanno visto B’z e Linkin Park e sembra che Satoshi abbia visto Okinawa Band e ROACH abbastanza spesso ultimamente. Vi piace andare ai live delle altre band? E tu Shuu-san ne vedi qualcuna?
Shuu: Hmm… chi ho visto di recente? Penso i Plastic Tree e un bel po’ di band di altri generi.

Quindi ognuno di voi va agli altri live per trovare l’ispirazione?
Shuu: (in inglese) Yes! That’s right! (ridono tutti)

Avete avuto nuove fisse di recente?
Ryo: Fisse?

Come la fissa per il biondo?
Ryo: Biondo? (ride) Ma non è realmente una fissa.
Shuu: Nessuna fissa!
Ryo: Io mi sono fissato con un gioco, chiamato Dark Soul (ride). È un action game, fai a pezzi le persone con una spada. È graziosamente grottesco.
Shuu: Io cucino
Ryo: E sollevi pesi, giusto?
Shuu: E bevo proteine

Hanno un gusto cattivo le proteine?
Shuu: No! (in inglese) good taste! Banana e latte
Ryo: (in inglese) Delicious! (ride)
Nii: Io ho visto un sacco di video di chitarra su youtube.
(tutti guardano Satoshi che sta da una parte e ride)
Satoshi: È perché io non sono fissato in niente…Non penso a niente tranne che al mio animale domestico
Ryo: Il tuo uccellino?
Satoshi: Il mio cockatiel…è così carino! Non penso a niente, ma a lui ogni giorno

Quindi la tua fissa è diventare padre. Papà Uccello
Tutti: Papà Uccello! (tutti ridono)
Satoshi: La fissa di Papà Uccello!

A settembre avete avuto un two man a Osaka con I ROTTENGRAFFTY che hanno recentemente partecipato al Geki-Rock Gig vol. 2 qui a Tokyo con altre scream hardcore bands come Fear, Loathing Las Vegas e ROACH. Com’è stato deciso? Nonostante la vostra differenza di genere pensate di fare altri show come questo?
Shuu: Noi siamo amici con molte band che a loro volta sono amiche dei ROTTENGRAFFTY e abbiamo sentito che loro facevano una sorta di nu-metal; come i Linkin Park, Limp Bizkit, Rize e Maximum the Hormone. Tutti loro prendono ispirazione dallo stesso posto e non usano il trucco. Così con quel tipo di impulso in mente abbiamo avuto la possibilità di diventare loro amici.

Quindi quando vedete un live come quello, pensate che potreste smettere di usare makeup e diventare una band da t-shirt?
Shuu: Hmm…make up. Penso che i fans ci reputino un po’ rozzi, ma penso anche che il nostro make up e i nostri vestiti debbano cambiare insieme allo stile musicale. Dark e heavy, leggero e punk, uno stile alla Green Day…dagli un nome. Voglio legare tutto ciò a nostri sentimenti nello stesso tempo.

E in ultimo, un messaggio per i fans e possibilmente cosa si possono aspettare dai girugamesh per il prossimo anno?
Ryo: …Mi fa male lo stomaco.
Tutti: Non sai cosa dire!! (ridono tutti)
Ryo: Intendiamo essere particolarmente pazzi il prossimo anno, quindi non dimenticate di seguirci!
Satoshi: I nostri live e le uscite dei dischi hanno subito un decremento nel 2011 e ci sono un sacco di cose di cui abbiamo parlato in quanto membri, specie da quando abbiamo deciso di fare i Sadistic 13th days. Stiamo comunque cercando di continuare a fare costantemente cose divertenti e diventare sempre più velocemente una band di stupidi!
Nii: I girugamesh continueranno a fare musica cool e lives divertenti da adesso fino alla fine, quindi per favore supportateci!

Nippon Project vuole ringraziare il V-Rock Festival 2011 e il management dei girugamesh per aver resto possibile quest’intervista.
autore: ale-chan
last update: 2013-03-01