fav
Artista:
Genere:
Date:
Titolo / Artista
Date
 Genere 
Intervista con i VAMPS al Best Buy Theater di New York
Date: 2015.05.22
 Intervista 
Artista:   VAMPS  
 
Immagine © 2015 Syreeta Turner
Dopo il successo del tour con la hard rock band Sixx:A.M., i VAMPS hanno portato il loro rock a New York per il loro primo show americano da protagonisti dal 2013. Non vedevamo loro di sederci con loro per parlare un po’ del tour e delle loro recenti attività.

Nippon Project: Per prima cosa, bentornati negli Stati Uniti e a New York. Inizieremo lasciando che vi presentiate l’uno l’altro. Assieme alla vostra presentazione, diteci anche dove è possibile trovare il vostro collega più di frequente quando non è sul palco.

Hyde: Lui è Kaz, chitarrista dei VAMPS e durante il tour penso che lo possiate trovare di solito sul bus mentre schiaccia un pisolino.

Kaz: Lui è il cantante dei VAMPS, Hyde. Lo vedo spesso usare il suo laptop. Quindi non so, magari sta lavorando a qualcosa(ridacchia).

Come è stato essere in tour per gli USA con i Sixx:A.M.?

Hyde: Ci sono successe un sacco di cose durante questo tour. Non è la prima volta che suoniamo negli States, ma non abbiamo mai fatto un tour di queste dimensioni, quindi è stato tutto davvero memorabile. Abbiamo imparato molto durante il tour con i Sixx:A.M. Ci è piaciuto davvero moltissimo.

C’è stato qualcosa di particolarmente memorabile che volete raccontarci?

Hyde: L’altro ieri è stato l’ultimo giorno del Modern Vintage tour, quindi abbiamo fatto un regalo ad ognuno dei membri dei Sixx:A.M.. Abbiamo dato loro degli yukata con scritto il nome Sixx:A.M., ma invece che in inglese, me ne sono uscito con i kanji per il nome della band. Ho anche detto loro come mi sono sentito durante tutto il tour e che ero felice di aver condiviso con loro molti bei momenti. E in quel momento, mentre davamo ai ragazzi i regali, ci siamo commossi. Alla fine i ragazzi ci hanno inviato molti messaggi in cui esternavano il loro apprezzamento per noi, dicendo che non potevano ringraziarci abbastanza. E’ stata una sensazione bellissima.

Qual è la differenza tra fare un tour insieme ad una band con tappe in vari posti e suonare nei festival?

Kaz: Viaggiare con band come i Sixx:A.M. e gli Apocalyptica, fare degli show con loro, è un po’ come diventare una famiglia. Si passa molto tempo insieme. Ma quando si tratta di festival, è un po’ come essere ad un torneo. Chi sarà il protagonista l’anno dopo? Cominciare dal basso e salire al livello successivo, fino a che un giorno si diventa artisti principali. Questa penso sia la maggiore differenza.

Di recente BLOODSUCKERS è stato pubblicato negli USA e nel Regno Unito dalla Spinefarm Records, in che modo questo album è diverso da quelli precedenti?

Hyde: Abbiamo fatto del nostro meglio con questo album. E’ da tanto che siamo sulle scene. C’è voluto molto tempo per creare questo album. La qualità complessiva dell’album, la qualità di ogni canzone, tutto soddisfa le nostre aspettative, quindi siamo molto fiduciosi.

I VAMPS promuovono molti festival e molti eventi live in Giappone, come il VAMPARK FEST e il party di Halloween Halloween Junky Orchestra. Se fosse possibile, prendereste in considerazione la possibilità di organizzare uno di questi eventi qui negli USA o nel Regno Unito?

Hyde: Ovviamente ne abbiamo parlato, ma credo che fare la stessa cosa negli States o nel Regno Unito sia un po’ difficile. Ci sono così tante band e tanti artisti, ci sarebbe un sacco di lavoro da fare, sia da un punto di vista economico che di altre cose. Ecco principalmente perché non l’abbiamo ancora fatto. Ma chi lo sa cosa può succedere in futuro, giusto?

A proposito di Halloween Junky Orchestra. Mi sono sempre domandata come vi è venuta l’idea di una collaborazione così fantastica?

Hyde: Beh, è da un po’ ormai che facciamo lo show per Halloween, ma quando abbiamo iniziato non avevamo una canzone che legasse insieme il tutto. Ho desiderato poter fare qualcosa insieme agli altri, quindi ho pensato ‘Perché non abbiamo una canzone che tutti possano cantare? Sarebbe bellissimo!’ Quindi alla fine ho avuto l’idea di creare una canzone per tutti, ecco come è andata.

Sappiamo che avete già avuto un anno piuttosto impegnativo, ma potreste dirci cosa dobbiamo aspettarci?

Hyde: Dopo lo show di stasera, torneremo in Giappone e subito dopo ci esibiremo ad Hong Kong e a Taiwan.

Kaz: Dopo quello andremo in Europa per un altro tour, quindi aspettateci.

Hyde: e negli Stati Uniti, non vediamo loro di rivedervi.


Nippon Project ringrazia lo staff della Universal, i VAMPS e tutti coloro che hanno reso possibile questa intervista.
autore: Syreeta Turner - Traduzione: Stefania
last update: 2015-05-22